Comune di Montecchio Maggiore

Il Museo al Congresso Internazionale Coralli e Poriferi fossili

07/09/2019

Dal 3 al 6 Settembre 2019 a Modena si è svolta la tredicesima edizione dell’International Symposium on Fossil Cnidaria and Porifera. Si tratta del Congresso della società scientifica "International Association for the Study of Fossil Cnidaria and Porifera" che si svolge ogni 4 anni, e per la prima volta si è tenuto in Italia. Le precedenti edizioni si sono tenute a Novosibirsk, Russia (1971); Parigi, Francia (1975); Varsavia, Polonia (1979); Washington, USA (1983); Brisbane, Australia (1987); Munster, Germania (1991); Madrid, Spagna (1995); Sendai, Giappone (1999); Graz, Austria (2003); San Pietroburgo, Russia (2007); Liegi, Belgio (2011); Muscat, Oman (2015). Il Congresso, che tradizionalmente raccoglie i maggiori specialisti paleontologi di tutto il mondo che si occupano di coralli, poriferi e scogliere fossili, ha visto anche la partecipazione di ricercatori che studiano i coralli attuali e l’impatto dei cambiamenti globali sull’ecosistema di scogliera. Il tema del simposio "Guardare indietro per vedere avanti" sottolinea l'importanza degli archivi fossili per comprendere la risposta della biosfera alle perturbazioni ambientali a lungo termine. I temi del simposio sono stati fortemente multidisciplinari:
Scogliere nello spazio e nel tempo
Scheletri di corallo come indicatori di biomineralizzazione e paleoambiente
Tassonomia ed evoluzione
Coralli di acqua fredda
Paleoecologia delle comunità di coralli e spugne
Biodiversità e modelli evolutivi nel tempo
Vi è stata una conferenza plenaria ad invito (prof. Pandolfi dell’Università del Queensland, Brisbane, Australia), 52 presentazioni orali e 34 poster.
Il Comitato Scientifico era composto da:
Francesca Bosellini (Presidente), Università di Modena e Reggio Emilia, Italia
Markus Aretz, University Paul Sabatier, Toulouse, Francia
Stefano Goffredo, Università di Bologna, Italia
Kenneth Johnson, Natural History Museum, London, Regno Unito
Wolfgang Kiessling, Geozentrum Nordbayern, University Erlangen−Nürnberg, Germania
Jarosław Stolarski, Polish Academy of Science, Warsaw, Polonia
Agostina Vertino, Gent University, Belgio

I partecipanti provenivano da: Austria, Italia, Francia, Belgio, Regno Unito, Spagna, Irlanda, Polonia, Svizzera, Russia, Australia, Etiopia, Marocco, Canada, USA, Cina, Giappone, Uzbekistan, Ucraina, Sud Corea, Tagikistan.
Sono state inoltre organizzate 3 escursioni, una pre-congresso (in Friuli) e due post-congresso (in Veneto e Puglia).
Il Museo di Archeologia e Scienze Naturali “G. Zannato”- Montecchio Maggiore ha partecipato attivamente al simposio con una presentazione orale e nell’organizzazione di un’escursione.
La presentazione orale era a più mani, segno di una ricerca sulle collezioni museali che sta diventando sempre più interdisciplinare: Frisone V., Preto N., Pisera A., Agnini C., Giusberti L., Papazzoni C.A., Vescogni A., De Angeli A.,Beschin C., Mietto P., Quaggiotto E., Monaco P., Dominici S. and Kiessling W. Tafonomia, diagenesi e ambiente sedimentario di spugne silicee dell’Eocene di Chiampo, Monti Lessini, Italia nordorientale.
L’escursione si è svolta il sabato 7 settembre con il tema “ Scogliere e coralli dell’Oligocene dei Lessini Orientali e Monti Berici”. Vi sono state 3 tappe: Castelgomberto, Bastia Bassa di Montecchio Maggiore e Lumignano. I giacimenti fossiliferi del Vicentino sono infatti ben noti agli specialisti di tutto il mondo già dall’Ottocento. Si tratta di uno dei siti più grandi e ben visibili di un antico sistema di barriera corallina e laguna.
A Castelgomberto i congressisti sono stati accolti dall’Amministrazione ed in particolar modo dagli Assessori alla Cultura Ornella Sperotto e all'Associazionismo Fabio Serafini. Durante la pausa pranzo vi è stata una visita al Museo Zannato e alle collezioni storiche di coralli fossili.
L’Amministrazione di Montecchio ha offerto un rinfresco ai partecipanti, egregiamente organizzato dalla Pro Loco Alte-Montecchio.
L’escursione è terminata a Lumignano, con la visita all’Eremo di S. Cassiamo a cura del Gruppo Speleologico Proteo e del prof. Dario Zampieri (Università di Padova).
L’Assessore alla Cultura di Montecchio Maggiore Claudio Meggiolaro afferma “ la partecipazione al Simposio consente di promuovere e valorizzare a livello nazionale e internazionale le nostre eccellenti collezioni di spugne e coralli fossili. Aumentare la nostra rete di contatti contribuisce a migliorare il prestigio del Comune di Montecchio Maggiore e del suo Museo con evidenti ricadute nel campo di pubblicazioni, donazioni, collaborazioni e visite”.

Per maggiori informazioni consultate il sito www.13thfossilcnidaria.unimore.it

See Translation

Torna all’elenco delle attività recenti

Indirizzi e orari

MUSEO DI ARCHEOLOGIA E SCIENZE NATURALI “G. Zannato”

Villa Lorenzoni, Piazza Marconi, 17
Montecchio Maggiore (Vicenza)
Tel. 0444/492565 - Fax 0444/496109
museo@comune.montecchio-maggiore.vi.it

ORARI DI APERTURA

sabato 15.00 - 18.30
domenica 9.30 - 12.30 / 15.00 - 18.30.

Inoltre il Museo è aperto nelle maggiori festività (telefonare per conferma) e su appuntamento per gruppi e scolaresche.

Ingresso

Intero Museo: € 3,00
Ridotto Museo (over 60 anni, under 18, quota individuale per comitive): € 2,00
Gratuito bambini fino ai 10 anni
Biglietto cumulativo per visita con accompagnamento a Castelli di Giulietta e Romeo, Priare e Museo: € 6,00 (con validità di un mese dal primo utilizzo)